Seleziona una pagina

Back School in azienda

PROGRAMMAZIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA BACK SCHOOL IN AMBITO LAVORATIVO

INSEGNANTE DEL CORSO

Emanuele Toso (curriculum vitae) è laureato in Scienze Motorie e successivamente in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattative. Dal 2001 insegna ginnastica correttiva, rieducativa e antalgica presso la palestra Milanino Back School di Cusano Milanino. Collabora con Benedetto Toso nei corsi pratici di ginnastica antalgica e rieducativa per algie vertebrali, indirizzati agli insegnanti di educazione fisica e ai fisioterapisti.
I corsi sono riconosciuti dalle federazioni Fac e Unc e dal 2004 il Ministero della Sanità li ha resi validi ai fini dell’assegnazione di crediti Ecm per fisioterapisti.
Dal 2012 eroga servizi di formazione in azienda per videoterminalisti  (VDT), movimentazione manuale dei carichi (MMC) e stress lavoro  correlato in aziende importanti come BOSCH, ATM, GUCCI, PIRELLI,  POMELLATO, MAX MEYER, SEDUS, SPUMADOR, TECHNOGYM, TOSHIBA, TUV, ZURICH,  etc…

Dimostrazione della seduta lavorativa corretta con la sedia Swing Up

PROGRAMMAZIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA BACK SCHOOL IN AMBITO LAVORATIVO

La Back School svolge la sua azione educativa e preventiva anche in ambito lavorativo. Tale corso viene svolto per l’attuazione pratica del decreto legislativo 81/2008 (ex 626 del 1994): esso prevede che, nelle aziende in cui esistono impiegati operatori al computer e operai addetti alla movimentazione dei carichi, vengano tenuti dei corsi in orario lavorativo per la prevenzione delle algie vertebrali.

Per un’azione efficace la Back School Programma Toso organizza il corso nel modo seguente.
– Consegna di una lettera ai lavoratori che spiega il significato del corso e i vantaggi che possono trarne.
– Prima del corso compilazione da parte dei lavoratori di un questionario preliminare.

 
Svolgimento del corso e consegna di una dispensa che riassume le nozioni teoriche, i consigli ergonomici e gli esercizi provati durante il corso.
 
Al termine del corso, ad una distanza di circa un mese, compilazione da parte dei lavoratori di un questionario per verificare l’apprendimento e i benefici ottenuti.

LETTERA PRELIMINARE AI LAVORATORI
UNA SCUOLA PER LA SCHIENA PRESSO LA VOSTRA AZIENDA

– Perchè il mal di schiena è così diffuso?
– Qual è il meccanismo che produce la lombalgia?

 
Qual è la funzione del dolore?
 
Come è possibile prevenirlo?
 
In presenza di dolore, che cosa occorre fare per ridurlo?

E’ possibile trovare la risposta e la soluzione a questi quesiti, seguendo il corso di Back School che verrà proposto nella vostra azienda allo scopo di prevenire e curare il mal di schiena (lombalgia e lombosciatalgia) e gli altri dolori vertebrali (cervicalgia e dorsalgia).

Enorme diffusione del mal di schiena

Tutti, prima o poi, almeno una volta nella vita soffriamo di mal di schiena. Naturalmente per ognuno varia la frequenza e l’intensità del dolore: c’è chi ha solo qualche lieve indolenzimento e chi una disabilità permanente.
 
Il mal di schiena è la causa principale di astensione dal lavoro.
– Dopo le malattie da raffreddamento è la causa più frequente di visite mediche.

 
E’ la causa più comune di disabilità lavorativa al di sotto dei 45 anni.
 
E’ la patologia benigna più costosa nei paesi industrializzati.

Origine della Back School

Vista una così elevata incidenza e considerati i costi sociali della lombalgia, sono sorte le Back School, cioè le scuole della schiena.
La prima è stata la Swedish Back School: è stata ideata nel 1969 da Mariane Zachrisson-Forssel, fisioterapista del reparto di chirurgia ortopedica del Danderyd Hospital di Stoccolma.
La Back School non è una semplice ginnastica per il mal di schiena, ma una vera e propria scuola. Pi
 precisamente si parla di:
 
Back School (scuola della schiena) per chi soffre di dolori lombari e dorsali;
– Neck School (scuola del collo) per chi soffre di dolori cervicali;

 
Bone School (scuola dell’osso) per prevenire e curare l’osteoporosi.

Efficacia della Back School

La Back school si è dimostrata la metodica più efficace e duratura nel trattamento dei dolori vertebrali.
E’ in un certo senso rivoluzionaria, perchè rende il soggetto sofferente di dolori vertebrali non più passivo esecutore di cure prescritte dal medico, ma attivo protagonista del suo trattamento. Egli che è la prima persona interessata diventa anche il primo responsabile.
Infatti, grazie alla Back School il soggetto che soffre di mal di schiena:

 
acquisisce tutte le informazioni utili per imparare ad usare bene la sua colonna vertebrale ed evitare di azionare il meccanismo che produce il dolore;
– conosce gli esercizi utili per prevenire e combattere il dolore;

 
apprende le tecniche di rilassamento per raggiungere l’autogestione della propria ansia e delle proprie tensioni;
 
acquisisce un atteggiamento di fiducia in se stesso con la capacità di autogestire i propri problemi di salute attraverso un  impegno personale.

Messaggio della Back School

Se è vero che i dolori vertebrali sono molto diffusi, è anche vero che queste sofferenze possono essere in gran parte ridotte perchè le cause che provocano la maggior parte dei dolori possono essere controllate con una adeguata azione educativa e preventiva. Questo è l’importante messaggio che le Back School stanno diffondendo:
 
è possibile prevenire la lombalgia e la cervicalgia usando correttamente la colonna vertebrale e agendo sui diversi fattori di rischio;
– quando insorge il dolore è possibile ridurlo riequilibrando le strutture del rachide con gli esercizi specifici di compenso.
Nonostante le Back School siano sorte da più di trent’anni, i dolori vertebrali sono in continuo aumento: ciò è dovuto al fatto che le Back school non hanno ancora avuto una diffusione capillare. Questo è proprio l’obiettivo del corso: diffondere in modo semplice e pratico i principi della Back School adattandoli alle esigenze di ciascun lavoratore.

Programma orario del corso
Il corso si svolgerà in quattro ore lavorative, alternando le lezioni teoriche all’esecuzione pratica degli esercizi e alla prova delle posture e dei movimenti tipici di ciascun lavoratore. Il programma orario sarà il seguente:

14,00 Introduzione – 1° cardine: Informazione
14,30 Educazione posturale da seduti
14,50 Posture scorrette e classificazione della lombalgia
15,10 Esercizi di stabilizzazione al tavolo e alla parete: tecnica per sollevare i pesi
15,30 Neck School
15,45 Esercizi per cervicalgia e movimenti optocinetici

16,00 Pausa

16,10 Tecniche di rilassamento
16,30 Educazione respiratoria
16,40 Controllo della lordosi e del respiro in posizione seduta
16,45 Grounding e Palming alla scrivania

16,50 Uso corretto del rachide nel lavoro, nel tempo libero e nel riposo
17,10 Prova della seduta attiva e dinamica
17,20 Movimenti di compenso per la lombalgia
17,30 Estensione lombare in piedi, esercizi per dorsalgia.
17,40 Progressione: Grounding, Alexander, Verrouillage, affondo anteriore e posteriore anche in coppia

17,50 Ulteriori consigli. Importanza delle endorfine. Obiettivi da raggiungere.

18,00 Conclusione

Le esercitazioni pratiche prevedono l’esecuzione di alcuni semplici esercizi di ginnastica; di conseguenza è importante che vi presentiate con un abbigliamento comodo che vi permetta una piena libertà di movimenti.

Per la massima efficacia del corso si allega a questa lettera un questionario; è utile per conoscere le esigenze lavorative specifiche e di conseguenza adattare il programma della Back School. Inoltre, tale strumento, al termine delle lezioni, permetterà di verificare i risultati ottenuti.

PER INFORMAZIONI E CONTATTI

RISULTATI STATISTICI DELLE INDAGINI ESEGUITE NEI NUMEROSI CORSI CONDOTTI NELLE AZIENDE

Ci siamo prefissi di valutare le variazioni dell’incidenza del mal di schiena in funzione dei seguenti fattori di rischio: postura lavorativa, movimentazione dei carichi, minuti giornalieri in auto, posizione di riposo notturna, attività del tempo libero. Le indagini svolte dalla Back School Programma Toso hanno dato i seguenti risultati.

1. L’incidenza delle algie vertebrali è maggiore in chi lavora seduto rispetto a chi lavora in piedi.
2. L’incidenza delle algie vertebrali è maggiore in chi movimenta carichi.
3. L’incidenza delle algie vertebrali è maggiore in chi sta a lungo in auto.
4. L’incidenza della lombalgia è risultata più elevata tra coloro che dormono in posizione fetale.
5. L’incidenza della cervicalgia è risultata più elevata tra coloro dormono con un cuscino alto.
6. L’incidenza delle algie vertebrali è più elevata tra i lavoratori che nel tempo libero conducono una vita sedentaria.

h

Articolo

ARTICOLO che parla della conferenza tenuta dal Prof. Toso presso l’azienda Zurich il 24 novembre 2015.
Libro di testo per attuare la Back School nell'azienda

 

“BACK SCHOOL  UNA STRAORDINARIA TECNICA PER VINCERE IL MAL DI SCHIENA”

Con piacere vi annuncio che la casa editrice RED ha pubblicato a fine marzo 2008, il mio libro: “BACK SCHOOL – Una straordinaria tecnica per vincere il mal di schiena”.
È una pubblicazione importante perché con costo limitatissimo (9,90 euro) si prefigge di raggiungere in modo capillare la popolazione su tutto il territorio nazionale per far conoscere la fondamentale azione educativa, preventiva e rieducativa della moderna Back School. Nonostante la prima scuola della schiena sia sorta da quasi 40 anni, in Italia la conoscono ancora in pochi.
Il libro, con l’aiuto di numerosissime e bellissime foto a colori (oltre 160), indica a chi soffre di mal di schiena la via da seguire per risolvere in modo efficace il suo problema:

  • le corrette informazioni per conoscere come è fatta e come funziona la colonna vertebrale e qual è il meccanismo che produce il dolore;
  • gli esercizi per prendere coscienza della colonna vertebrale, per imparare a controllarla nelle posture, nei movimenti e per proteggerla durante gli sforzi;
  • gli esercizi per riequilibrare le strutture del rachide in presenza di lombalgia;
  • l’uso corretto del rachide in tutte le 24 ore della giornata coadiuvato dagli strumenti ergonomici.

Ogni scuola ha il suo libro di testo, questo è il manuale pubblicato per gli allievi delle Back School che grazie all’Associazione Back School si stanno diffondendo su tutto il territorio nazionale. Costituisce il supporto teorico ideale per le lezioni pratiche che si tengono in palestra in modo che il soggetto lombalgico possa ripetere a casa gli esercizi più utili per lui, riportati sul  libro e consigliati dall’insegnante o fisioterapista responsabile della Back School.
Per le sue caratteristiche questa pubblicazione costituisce il libro di testo anche per attuare la Back School in ambito lavorativo. Coloro che sono esposti a fattori di rischio come posture statiche e ripetitive e movimentazione dei carichi trovano le indicazioni fondamentali per prevenire e curare la lombalgia.
È un manuale pratico che ogni medico dovrebbe consigliare al paziente lombalgico per educarlo ad un comportamento adeguato conseguente al dolore e prevenire le ricadute.
Mentre continua la mia collaborazione con la casa editrice EDI ERMES che continua a diffondere i miei libri rivolti agli insegnanti e ai fisioterapisti, ho scelto la casa editrice RED perché è in grado di dare la massima diffusione al libro, in modo che sia facilmente reperibile in tutte le librerie così come è avvenuto per il precedente volume “La Neck School: un programma completo per prevenire e curare la cervicalgia”.

Benedetto Toso